Quale servizio cloud scegliere?

cloud-storage

Microsoft ha fatto evolvere nel corso del 2014 il proprio servizio di cloud, oltre al lifting del programma (con nuove funzionalità) ha anche cambiato il nome, da SkyDrive a OneDrive. Potrebbe sembrare casuale il cambio di nome, ma la concezione di “one drive” ovvero un “unico archivio” è il punto cruciale del cambio di strategia in casa Microsoft. OneDrive è diventato infatti il punto focale di tutto il pacchetto Office, ovvero piena integrazione dei sistemi. Aprendo Windows 8 con l’ultima versione di Office vedrete che OneDrive è completamente integrato nel sistema. Abuso di posizione dominante? Forse sì, e gli altri sistemi di cloud ne risentono.

Cogliamo dunque l’occasione per fare un confronto tra tutti gli attuali sistemi di archiviazione.

 OneDriveDropboxGoogle DriveBox
Restrizione dimensione file?2 GBNessuna con le app10 GB250 MB per il piano gratis, 5 GB per quello a pagamento
Spazio gratuito?15 GB2 GB15 GB10 GB
Posso guadagnare extra spazio gratuito?SiSiNoNo
Piani a pagamento?1,99€/ mese per 100 GB, 7€/ mese per 1TB9,99€/ mese per 1TB1,99€/ mese per 100 GB, 9,99€/ mese per 1TB4€/ mese per 100 GB, 12€/ mese spazio illimitato

OneDrive

????????????????????????????????????

Il primo servizo di cui parliamo è OneDrive (conosciuto prima come SkyDrive). Coloro che hanno Windows 8 e 8.1 si troveranno OneDrive preinstallato e integrato nel sistema operativo. In ogni caso chiunque può scaricare l’applicazione dal web e installarla sia su windows che Mac. OneDrive è supportato da tutti i dispositivi mobile sia Android sia iOS.

Potete salvare qualsiasi tipo di file, incluse foto, video e documenti e accedervi poi da qualsiasi device (pc, tablet, cellulare). Il servizio organizza i file per tipologia, così è più facile ritrovarli al momento opportuno. OneDrive su mobile presenta la funzionalità di salvataggio automatico delle foto scattate.

La vera particolarità di OneDrive è il fatto di essere completamente integrato nel pacchetto Office, potrete infatti salvare direttamente i file in tempo reale sul vostro disco virtuale. Inoltre con il pacchetto Office 365 potrete lavorare sul medesimo file da più dispositivi con salvataggi in tempo reale, in logica di pura condivisione.

Microsoft spera che OneDrive possa diventare l’unico posto dove le persone salvano i propri file. Anche lato imprese lo sforzo commerciale è considerevole con la creazione di OneDrive Business (che verrà presto integrato completamente con OneDrive personale) con spazio infinito e tante funzionalità aggiuntive di backup e lavoro in real time in logica cloud.

Pro e contro

Nato per chi veste windows da capo a piedi, per tutti coloro che usano iOS ci sono programmi più indicati. L’interfaccia grafica potrebbe essere migliorata e Microsoft applica una policy molto ristretta sulla tipologia di file che possono essere caricati (file piratati, porno, …).

Dropbox

Dropbox_Deskptop

Dropbox è uno dei servizi di cloud preferiti sul web per via della sua semplicità di utilizzo, sicurezza e chiarezza di interfaccia. Salvate i vostri file su Dropbox e potrete accedervi da qualsiasi dispositivo Mac, Windows, Linux, iOS, Android, Blackberry e Kindle Fire.

Dropbox è apprezzato per un’interfaccia estremamente pulita e semplice, tuttavia le possibilità di ricerca e filtri sul web sono un poco limitate. Uno degli aspetti più positivi di Dropbox è senza dubbio le opportunità di estendere la capacità di deposito in modo del tutto gratuito (fino 16 GB) invitando amici e facendo like su Facebook e Twitter.

Un secondo aspetto positivo di Dropbox è senza dubbio la sua versatilità per qualsiasi utilizzo e piattaforma; è infatti il servizio più utilizzato dalle app per salvare i dati (da iPassword, alle app di finanza e contabilità, …).

Pro e contro

Semplice e intuitivo e integrabile con qualsiasi tipo di piattaforma, meno invasivo sul sistema operativo rispetto ad altri (es. OneDrive). Per contro sembrano limitate le funzionalità a disposizione.

Google Drive

Google_Drive_desktop

Con Google Drive non ottieni solo 15 GB di spazio, ma una suite completa di programma per documenti, excel e presentazione.

Se siete già in possesso di un account Google non dovrete far altro che digitale drive.google.com per accedere al vostro spazio virtuale, dove potrete salvare foto, video e documenti (direttamente modificabili online tramite suite dedicata).

Anche per Google Drive è disponibile la suite da scaricare per Mac o Pc per gestire i vostri file esattamente come gli altri sistemi di cloud. Il vero vantaggio è di avere una suite dedicata per modificare i documenti, oltre alla possibilità di caricare i file direttamente da Gmail o alternativamente di trascinarli in stile “drag and drop” direttamente dal vostro pc.

Pro e contro

La possibilità di modificare i file direttamente online è sicuramente un plus non indifferente, tuttavia non presenta la funzionalità di caricamento delle foto direttamente da cellulare, funzionalità che per i cellulari con poca memoria risulta abbastanza importante.

Box

Box_desktop

Ciascuno può iscriversi e ottenere spazio gratuito per archiviare i propri file, tuttavia Box nasce per le imprese e per gli utenti IT. Accanto al classico servizio di salvataggio dei file, Box da la possibilità di lavorare in real time con più utenti, assegnare task ai colleghi, lasciare commenti sul lavoro altrui e ricevere notifiche di ogni cambiamento.

Potete visualizzare una preview dei documenti online e utilizzare una sorta di word integrato in Box. Come tutti gli altri servizi di storage, è possibile scaricare l’applicazione desktop per Windows e Mac.

Box da diverse opzioni di controllo sulla privacy dei file. Per esempio potete decidere chi tra i vostri colleghi può visualizzare. aprire specifiche cartelle e file, così come modificare e caricare file. Potete inoltre proteggere con password qualsiasi cartella o file e addirittura impostare una data di scadenza del file.

Pro e contro

Sicuramente il migliore per condividere e lavorare con colleghi su file di lavoro, meno possibilità e funzionalità per chi lo utilizza per file personali e foto da device mobile e non.

Quale servizio cloud scegliere? 0 100 0