Come indicizzare il proprio sito su Bing

Vi abbiamo più volte consigliato di non sottovalutare l’importanza dei motori di ricerca “secondari” per il vostro sito internet. Molte persone, infatti, commettono l’errore di dedicarsi esclusivamente a Google, tralasciando completamente un motore di ricerca come Yahoo, ad esempio, o come Bing. Proprio relativamente a quest’ultimo vogliamo concentrarci in questo articolo, per indicizzare al meglio il vostro sito su Bing.

Cosa non fare

Fondamentale, al pari di quanto accade con Google, è non fare i furbi. Bing come Big G, non gradisce chi cerca di aggirare le regole, quindi cercate di essere sempre corretti e di ottenere i vostri link in entrata senza imbrogliare.

Non esagerate con i tag, Bing non vede di buon occhio questo tipo di esasperazioni: usate solo tag pertinenti che rappresentino ciò che è contenuto nella pagina. Evitate, inoltre, di usare link invisibili.

I link: la chiave del successo

Per riuscire ad indicizzare al meglio il vostro sito dovete puntare su link in entrata dotati di un’ottima autorità che siano pertinenti e dotati di un buon Page Rank.

Non sottovalutate l’URL

Molto importante per Bing è l’URL. Puntate sulla semplicità, con url composti da poche parole e facili da ricordare per gli utenti. Evitate caldamente i redirect che vengono penalizzati da questo motore di ricerca.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Come indicizzare il proprio sito su Bing 0 100 0