Vendere sui social network: quali meccanismi da innescare?

Ogni volta che si visualizza un post sui Social Network, si è di fronte alla scelta se cliccare sul tasto Mi piace o ignorarlo e passare a quello successivo. Ma si trae realmente beneficio dal ricevere il “Mi Piace” sulla propria pagina o sul proprio post o serve solo a soddisfare il proprio ego? In realtà solo pochi comprendono quale sia il vero processo di coinvolgimento dei lettori.

Prendere parte alle discussioni correlate

Affinchè i propri post vengano letti ed apprezzati, bisognerebbe monitorare e partecipare alle conversazioni simili. Quando si inizia a partecipare commentando i post altrui, spesso capiterà che perfetti sconosciuti comincino ad apprezzare i propri post. Questo accade perché il profilo è linkato alla conversazione gli utenti cominciano a prendere atto di questa presenza. Quando le interazioni cominciano a crescere si sarà in grado di espandere la propria rete al di là dei propri amici, fans o iscritti al gruppo. Scatta così l’effetto leva, che apre opportunità ben più grandi di ciò che si può ottenere solo dai collegamenti diretti.

Raccogliere informazioni sulle connessioni

Non bisogna infatti concentrarsi esclusivamente sul tentativo di trovare chi fra le proprie connessioni è un probabile bersaglio per i prodotti e/ servizi che si vuole vendere. Occorre partire dal presupposto che ogni propria connessione diretta è collegata ad almeno altre cinque che potrebbero essere interessati. Linkedin è il Social Network perfetto per questo tipo di raccolta dati: accedendo al proprio account ogni giorno si può scoprire di più sulle persone a cui piacciono i propri post. Chi tra le loro connessioni può essere un potenziale cliente? Quali gruppi e quali pagine seguono?

Raccogliendo queste informazioni si potrà indirizzare il canale Social verso le giuste prospettive, invece di accettare ogni invito a connettersi nella speranza che uno di loro possa diventare un cliente.

Prendere spunto dalle discussioni più popolari

Altra strategia utile è quella di analizzare quali siano i post che generano più consensi e commenti: tali informazioni possono essere utilizzate per preparare contenuti accattivanti sotto forma di articoli, video ed infografiche. Quando c’è un argomento genera molti “Mi Piace” e commenti, non bisogna tener traccia solo della tematica, ma anche delle persone che seguono l’argomento, proponendo loro post più frequenti su tali argomenti specifici.

Non è il caso però di seguire una persona, una pagina o un gruppo solo per “estorcere” informazioni preziose: sarebbe come se per una promozione si regalassero campioni omaggio dei propri prodotti senza ricevere nessuna richiesta successiva ne neanche un ringraziamento per quanto dato.

Il minimo che si possa fare è riconoscere all’autore di gradire i suoi contenuti. Per mostrare maggiore apprezzamento, si lascerà un commento positivo e si condividerà il post con le proprie connessioni.

Conclusioni

Molti imprenditori non riescono ad utilizzare un approccio strategico alla ‘vendita sociale’ perchè non riconoscono il valore dei contenuti forniti da altri. Entrando invece in questi processi di coinvolgimento sarà più facie arrivare al successo con vendita dirette ed indirette.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vendere sui social network: quali meccanismi da innescare? 0 100 0