Come ottimizzare la strategia di marketing di affiliazione

Molti affiliati, ovvero coloro che provano a guadagnare con le affiliazioni vendendo prodotti di terze parti, sono portati a pensare che un buon prodotto si venda da solo. Purtroppo però non è così. La selezione del prodotto da sponsorizzare è sempre una delle parti cruciali del marketing di affiliazione, ma ciò che si fa dopo aver selezionato il prodotto determina il successo o il fallimento dell’intera campagna. Per avere successo con le affiliazioni occorre creare contenuti di valore ed applicare alcune strategie di distribuzione che ora prenderemo in esame.

Personalizzare ed ottimizzare gli articoli

È molto probabile che i prodotti messi in vendita siano gli stessi messi in vendita da migliaia di altri affiliati. È quindi necessario che i propri articoli pubblicati nelle directory e nei siti di article marketing si differenzino dalla concorrenza. Come? Bisogna ottimizzarli per i motori di ricerca, utilizzando al meglio le keywords, personalizzandoli e rendendoli coinvolgenti, in modo da mostrare al proprio target di riferimento di avere le risposte e le soluzioni che stanno cercando.

L’articolo non dovrà apparire come puramente promozionale a scopo di vendita, ma come una accurata recensione che aiuta il potenziale acquirente a conoscere meglio il prodotto e valutarne meglio i pregi e difetti.

Creare una Mailing List per l’invio periodico di newsletter

Per un affiliato avere una mailing list è come l’ossigeno; non si può sperare di sopravvivere a lungo senza di essa. Nel marketing di affiliazione, il modo migliore per restare in contatto con i visitatori potenziali clienti è la propria newsletter.

La newsletter è ideale per i marketer che promuovono una serie di prodotti correlati. In questo modo, quando viene effettuata la vendita di un prodotto è possibile presentare anche altri prodotti affini e/o complementari.

Se utilizzata nel modo giusto, la newsletter consente di costruire un rapporto con gli iscritti molto più forte di quello che si può creare scrivendo e pubblicando semplicemente articoli.

Affiliate Marketing

Non bisogna però inflazionare le newsletter con proposte di vendita: di tanto in tanto si potranno inviare rapporti sulle migliori vendite, ma la newsletter va anche e soprattutto utilizzata per distribuire omaggi, codici sconto, informazioni interessanti su nuovi sviluppi nel mercato della propria nicchia.

In tal modo si conquisterà la fiducia degli iscritti e quando saranno inviate newsletter finalizzate alla vendita (sempre di prodotti di altissima qualità) essi saranno più propensi all’acquisto.

In questo modo non ci sarà nemmeno bisogno di avere un enorme elenco di iscritti, perché sarà la qualità della lista a fare la differenza: fino a quando si creerà un rapporto costante con i propri iscritti, le vendite continueranno ad arrivare.

Creare un blog sulla nicchia del prodotto di affiliazione

La maggior parte degli affiliati prova a vendere con una semplice landing page ottimizzata a tal fine: perché non approfittare di questo fattore realizzando un blog completamente dedicato all’argomento in modo da passare nettamente in vantaggio nei confronti della concorrenza?

Gestire un blog è un ottimo sistema per condividere informazioni preziose. Una pagina di vendita scarna non dimostra che si possa essere esperti in materia. Invece avere un blog di riferimento per i visitatori che potranno anche fare domande e ricevere risposte farà capire loro di essere di fronte ad un esperto e saranno meno esitanti all’acquisto o all’iscriversi alla newsletter. Attraverso un blog inoltre potrà trasparire la propria personalità grazie ad un linguaggio meno formale rispetto a quello degli articoli utilizzati per l’article marketing.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Come ottimizzare la strategia di marketing di affiliazione 0 100 0